• Assetto delle Procure ed Indipendenza interna dei magistrati
  • L’acquisizione transnazionale delle chat private
  • La dirigenza giudiziaria che vogliamo
Così deciso in Agrigento
Verso l'ennesima riforma della prescrizione
LUGLIO
6
Migranti
Diritti umani
Ancora un dramma del mare consumatosi al largo delle coste calabresi di Roccella Jonica. Una nuova Cutro, per l’assenza di idonei criteri di gestione integrata delle frontiere: chiediamo alla politica di occuparsene
CSM
Ordinamento giudiziario
Le riflessioni ordinamentali di AreaDG dei mesi scorsi hanno posto l'attenzione sul tema degli incarichi direttivi e semidirettivi, da rimeditare innanzitutto nel solco della partecipazione diffusa: anche in questo senso, ma non solo, il lavoro di revisione del T.U. sulla dirigenza
Immigrazione
Immigrazione
Nuova protesta dei funzionari della Commissione Nazionale Asilo e delle Commissioni Territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale: mancano le risorse e non solo quelle
Festa del Lavoro
Lavoro
Dalla memoria del passato e dalla complessità del presente e del futuro sorge la sfida per dare sicurezza e dignità a chi lavora, per dare ancora un senso al primo maggio

CONGRESSO 2023

4° Congresso nazionale
Palermo, 29 settembre 1ºottobre 2023

Convegni

Il linguaggio di genere nei provvedimenti giurisdizionali
“Che tempo che fa”
Il futuro del giudice delle indagini preliminari
Giudici nazionali e rinvio pregiudiziale
Comunicazione giudiziaria e libertà di pensiero del magistrato
Una nuova idea della dirigenza giudiziaria
La giustizia per i deboli un anno dopo
Alla ricerca di una retribuzione adeguata
Lavoro e salute
APP: qual è la strategia del Ministero?
Persone minorenni famiglie
Ordinamento giudiziario
AreaDG Internazionale
Ufficio per il processo

Chi siamo

“Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale, è stata capace di far fronte al terrorismo e alle mafie e di tutelare i diritti fondamentali delle persone. Siamo consapevoli che l’evoluzione del ruolo del magistrato e il crescente rilievo della giustizia nella vita collettiva sottolineano l’esigenza della professionalità, della responsabilità e della deontologia del magistrato. La Costituzione è il nostro punto di riferimento nell’esercizio della giurisdizione e nell’autogoverno. Area nasce da un’idea di giustizia come esigenza inalienabile di ogni persona, bene comune e funzione pubblica al servizio della società. Vogliamo realizzarla, partendo e beneficiando dell’esperienza e del patrimonio storico e ideale di Magistratura Democratica e del Movimento per la giustizia-Art. 3.”

 

segue